La più Economica Segnaletica Turistica Interattiva con Qr Code. Ogni Comune ha bisogno di una segnaletica che possa dare informazioni ai turisti 24 ore su 24, illustrare tutto il patrimonio culturale in più lingue, migliorare la fruibilità dei monumenti, integrarsi perfettamente con la città e rendere più facile l’accessibilità per il turista e il cittadino.

VUOI DIVENTARE LA PROSSIMA CITTÀ INNOVATIVA?

ATTENZIONE

QrTour è ottimizzato per essere navigato da dispositivi smartphone e tablet.

Per vedere il contenuto della pagina scansiona il QrCode con il tuo device.

Terziere di Borgo

  

Il nome stesso ne indica l’origine. Furono gli esuli di Massa Veternensis ed i villici della plebe contadina che, alla fine del secolo X od all’inizio del XI, trovarono dimora ai piedi dei dirupi di Monteregio.
Nel tempo, pur mantenendo il lavoro nei campi, con l’alleviarsi del peso del feudo, la loro opera si volse verso le arti ed i mestieri.
Si aprirono botteghe di artigiani e mestieranti, mentre le antiche casupole si trasformarono in case e turriti palazzi dei quali, ancora oggi, rimangono le vestigia.
Come esprime il suo motto “Virtute Ignea Certabimus”, Borgo difese con ardente valore le sorti della Città e quando questa si ribellò a Siena per recuperare la perduta libertà, fu l’ultimo a resistere, tanto da essere dato a fuoco e fiamme dai senesi.
Nel Terziere di Borgo ebbe dimora la nobile famiglia dei Bandini, dalla quale discese quel Sallustio ispiratore del risanamento e della bonifica della Maremma.
Borgo si snoda attraverso via San Francesco e via Norma Parenti ed in epoca medievale era l’unica arteria di collegamento verso Siena.

Chiesa di San Rocco – Sede del Terziere
L’edificio, sicuramente in costruzione nel 1487, è già citato con l’intitolazione a San Rocco in una relazione di viaggio del 1687. La chiesa, abbandonata per secoli ed utilizzata come stalla, è stata recuperata e restaurata nel 1970. Nella semplice facciata a capanna spicca nell’oculo il simbolo del Terziere. All’interno della chiesa, tra le bandiere dai colori giallo-azzurri, sono appesi alle pareti i drappelloni dipinti, premio per la vittoria nei Balestri del Girifalco.

La Sala
A fine triennio 1998-2000, durante l’assemblea Generale del Terziere, emerse da parte di molti presenti l’interesse a che Borgo avesse un locale di proprietà, che servisse come polo aggregante per tutti i Soci.
Con l’inizio del triennio 2001-2003, il Consiglio dette mandato ad alcuni Consiglieri affinché si attivassero per tradurre in pratica tale progetto; il primo concreto risultato fu l’individuazione di un locale idoneo allo scopo.
A questo punto, fu convocata un’assemblea generale del Terziere (in data 17/07/2001), con la quale si dava mandato al Consiglio per procedere all’acquisto.
In data 26/07/2001, Il Consiglio stesso, come organo amministrativo, incaricava il Priore Luciano Bartolozzi a sottoscrivere il relativo atto notarile.
Per l’ operazione di acquisto, il Terziere ha promosso una raccolta tra i Soci che è proseguita anche durante l’esecuzione dei lavori; il numero delle persone che vi hanno aderito è stato assai cospicuo, a dimostrazione dell’ampia condivisione del progetto e del consueto attaccamento allo spirito di Terziere dei suoi appartenenti.
L’acquisto fu effettuato in data 8 Ottobre 2001.
Il fondo, comunque, necessitava di molti lavori che sono stati possibili grazie all’impegno generoso di molti volontari.
Finalmente completato il restauro, il locale è stato inaugurato in data 06 Maggio 2006.

Videoguida lis

Clicca play per la vedere la videoguida LIS

Virtual Tour

Usa il dito o ruota per spostarti nello spazio virtuale.

Visualizza a schermo pieno.

Inserisci il telefonino in un visore di realtà virtuale.

Mappa

 Condividi la tua posizione

 Visualizza a schermo pieno

Scegli un altro punto di interesse

Ingrandisci

Rimpicciolisci

Font Resize