La più Economica Segnaletica Turistica Interattiva con Qr Code. Ogni Comune ha bisogno di una segnaletica che possa dare informazioni ai turisti 24 ore su 24, illustrare tutto il patrimonio culturale in più lingue, migliorare la fruibilità dei monumenti, integrarsi perfettamente con la città e rendere più facile l’accessibilità per il turista e il cittadino.

VUOI DIVENTARE LA PROSSIMA CITTÀ INNOVATIVA?

ATTENZIONE

QrTour è ottimizzato per essere navigato da dispositivi smartphone e tablet.

Per vedere il contenuto della pagina scansiona il QrCode con il tuo device.

Oratorio di Santa Maria Prima

  

Nell’anno 1824 i signori Pagliari, nobili commessaggesi, commissionato all’architetto Giuseppe Cantoni la costruzione di un oratorio di famiglia. Stabilirono di costruirlo in un loro podere, fuori dall’abitato, non molto lontano dal luogo in cui, alcuni anni prima, era stata demolita la chiesa più antica del paese, che recava il titolo “Santa Maria in Ripa d’Adda”. La nuova chiesetta fu dedicata alla “Beata Vergine delle Grazie”, ma la sua denominazione popolare è di Santa Maria Prima”. La costruzione è in stile neoclassico. L’interno è diviso in due ambienti. la Chiesa, di forma circolare, e la sala-sagrestia, rettangolare. Al centro dell’ancona, è racchiuso il simulacro della B.M.V. delle Grazie che sorregge il Cristo Bambino in atto benedicente. L’ultima discendente Pagliari, la signora Luigia Pietra Grandi, lasciò l’oratorio in eredità alla chiesa parrocchiale di Commessaggio che oggi ne è proprietaria. I coniugi Angelo Sorini e Luigina Corsi, in occasione del loro 25° anniversario di matrimonio, nel 1979 decisero di ristrutturare la chiesetta, tanto cara a loro.

Videoguida lis

Clicca play per la vedere la videoguida LIS

Mappa

 Condividi la tua posizione

 Visualizza a schermo pieno

Scegli un altro punto di interesse

Ingrandisci

Rimpicciolisci

Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale
l'Europa investe nelle zone rurali